Salmone su vellutata di barbabietola e patate

Salmone su vellutata di barbabietola e patate
in collaborazione con Miele

Amici, lo sapete ormai, per mantenersi in forma l’importante è muoversi! Fate sport, passeggiate, insomma dedicate sempre una parte della vostra giornata all’attività fisica. E per quanto rientrate a casa, ecco una ricetta ideale per recuperare, piena di proteine e grassi buoni e tanti antinfiammatori.

C’è il mio amato salmone, la barbabietola e le patate. E con la cottura a vapore risparmio tempo e mantengo intatti la consistenza e i valori nutrizionali degli alimenti.

Salmone su vellutata di barbabietola e patate

Crema di ceci con filetto di salmone e salsa al prezzemolo

Crema di ceci con filetto di salmone e salsa al prezzemolo
in collaborazione con IKEA

Non tutti i grassi vengono per nuocere, gli italiani ormai lo sanno… alcuni sono buoni e amici della salute, e in questo piatto sono protagonisti regalandoci colore e tanto gusto.

Crema di ceci con filetto di salmone e salsa al prezzemolo

Il salmone è molto ricco di Omega 3, grasso polinsaturo presente soprattutto nel pesce. Si definisce un grasso “essenziale” perchĂ© il nostro organismo ne ha bisogno ma non è in grado di produrselo da sĂ©, come invece fa per altre molecole.

Si trova nei pesci considerati comunemente “grassi”, ma anche nelle noci, nei semi di lino e nella soia. Dal punto di vista della salute hanno un effetto benefico sull’apparato cardiovascolare, attenuano le reazioni infiammatorie, soprattutto per quanto riguarda l’asma e l’artrite reumatoide e sembra inoltre che favoriscano la vitalità delle cellule del sistema nervoso, poiché hanno una funzione antidepressiva.

Bowl di salmone agli agrumi con orzo e verdura

Spesso i piatti piĂą semplici sono quelli piĂą ricchi di virtĂą. Verdure e orzo ovvero fibre, vitamine e sali minerali e tanto colore: ecco un po' di informazioni riguardo questo fantastico arcobaleno di salute.
in collaborazione con IKEA

Spesso i piatti piĂą semplici sono quelli piĂą ricchi di virtĂą. Verdure e orzo ovvero fibre, vitamine e sali minerali e tanto colore: ecco un po’ di informazioni riguardo questo fantastico arcobaleno di salute.

Bowl di salmone agli agrumi con orzo e verdura

Per capire quanta frutta e verdura bisogna mangiare in una giornata, bastano due semplici regole. La prima è quella delle 5 porzioni: si raccomanda di assumere due porzioni di verdura e tre di frutta al giorno, come minimo. Per una porzione si intende un frutto (2 o 3 frutti piccoli), un’insalata, mezzo piatto di verdure cotte o crude, una coppetta di macedonia oppure un centrifugato. La seconda è quella di basarsi sui colori!

L’aspetto della frutta e della verdura infatti non è solo bello, ma dipende dalle sostanze e dai pigmenti contenuti. Ad esempio i frutti e le verdure blu/viole (come melanzane e lamponi) sono ricchi di antocianine, beta carotene, vitamina C, potassio e magnesio.

Il bianco (cavolfiori, mele, cipolle) suggerisce la presenza di polifenoli, flavonoidi, composti solforati, potassio, vitamina C, selenio.

Con il verde (asparagi, broccoli, spinaci) largo a beta carotene, magnesio, vitamina C, acido folico e luteina, mentre il giallo (arance, albicocche, carote) porta con se flavonoidi, beta carotene, vitamina C, potassio. Infine non dimentichiamo la frutta e la verdura rossa (fragole, pomodori, barbabietole) che contengono licopene e antocianine.

Riso nero con straccetti di salmone agli agrumi

Riso nero con straccetti di salmone agli agrumi
in collaborazione con IKEA

Bello, buono e sano… ecco un piatto che regala piacere agli occhi e soddisfa nello stesso tempo gusto e salute! Le fibre del riso integrale incontrano le proteine del pesce e le vitamine degli agrumi per un mix di benessere a tavola!

Il riso nero è ricco di polifenoli ad azione antinfiammatoria, proteine e soprattutto tante fibre! Sono passati i tempi in cui le fibre si assumevano per dimagrire o per “svuotarsi”. Oggi è ormai assodato come l’assunzione di fibre ha una funzione protettiva ed è molto importante per la nostra salute. Il quantità consigliata dall’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) è di almeno 25 grammi al giorno e il consumo regolare normalizza il moto intestinale ed è associato alla riduzione della colesterolemia totale e/o LDL, della glicemia e dell’insulinemia post-prandiali.

Le fibre inoltre svolgono anche attività prebiotica, stimolano cioè in maniera selettiva la crescita e l’attività, nel microbiota intestinale, di Lattobacilli e Bifidobatteri, i batteri “buoni” del nostro intestino. Insomma un intestino “attivo” è sinonimo di sistema immunitario forte e capace! Dove si trovano? Cereali integrali, legumi, frutta, verdura, oltre a frutta secca con guscio e semi.

El pèss in cialda

El pèss in cialda

Qualche giorno fa mi è arrivata una gradita sorpresa, la Mystery Box di MasterChef con tanti buonissimi ingredienti. Così oggi gioco un po’ anche io! Per voi una ricetta che vuole essere un omaggio alla mia città, la mia amata Milano.

Gli ingredienti erano un po’ una sfida, ma io ne ho aggiunto uno che ha sicuramente alzato il coefficiente di milanesità! Vediamo se lo indovinate! Ecco a coi #LaMysteryaMilano! Buon appetito!

Salmone con salsa tzatziki

Salmone con salsa tzatziki
in collaborazione con Zymil

Oggi prepariamo una ricetta a base di salmone, un pesce che amo molto e cucino spesso, ricchissimo di vitamine, Omega 3 e sali minerali (in particolare fosforo, importante per la salute di ossa e denti, e selenio, che permette il buon funzionamento degli antiossidanti cellulari). Un piatto che dalla Norvegia ci porta in Grecia, perché accompagneremo il salmone con una buonissima salsa tzatziki, in questa versione senza lattosio! Mi raccomando abbondate con l’aneto, che non è solo buonissimo ma ricco di vitamine, acido folico, betacarotene e ha proprietà antiossidanti.

Ingredienti

600 g di filetti di salmone selvaggio

3 ciuffetti di aneto fresco

1 cetriolo

300 g di yogurt Zymil alla greca bianco

1/2 spicchio di aglio

3 cucchiai di olio evo

1 cucchiaio di aceto di mele

1 pizzico di sale

2 lime

Procedimento

Pelate il cetriolo, dopo averlo lavato, e grattugiatelo finemente. Strizzate la polpa e lasciatela colare in un colino a maglia fine. Nel frattempo preparate la salsa: mediante uno schiaccia aglio recuperate la “polpa” di mezzo spicchio, aggiungetela allo yogurt, in una ciotola capiente. Versate nella ciotola olio e aceto, un pizzico di sale, la polpa di cetriolo e l’aneto tritato. Sbattete con una frusta e lasciate riposare la salsa in frigorifero per un paio d’ore. Scottate in una larga padella antiaderente i filetti di salmone, senza aggiunta di alcun condimento, eccetto il succo di lime. Cuocete circa 3 minuti per lato. Servite il salmone intiepidito, con la salsa tzatziki.

Burger di salmone

Burger di salmone
in collaborazione con Disney

I personaggi Disney per me sono da sempre sinonimo di allegria, immaginazione e divertimento. Il progetto Divertiamoci a stare bene mi è molto caro, perché promuove le buone abitudini di vita, il movimento e un’alimentazione sana ed equilibrata senza rinunciare al gusto. Per questo nei prossimi mesi vi proporrò nuove ricette ispirati ai personaggi Disney che più amo.

Oggi partiamo per la Scozia e andiamo a trovare la principessa Merida. Per l’occasione prepariamo un burger speciale, un piatto unico, a base di patate e salmone, accompagnato da una maionese senza uova.

Cerca sul sito