Orecchiette Bio Integrali con crema di peperoni e crescenza

Orecchiette Integrali BioGranoro con crema di peperoni e crescenza
in collaborazione con Granoro

Amici, siamo in piena estate e per me estate vuole dire peperoni. Un ortaggio stupendo tipico di questa stagione, con tantissimi nutrienti preziosi, in particolare sali minerali, vitamina C (fino a 5 volte più che un’arancia) e betacarotene (in particolare quelli rossi). 

Oggi lo usiamo per condire un primo di pasta, ho scelto le orecchiette Integrali BioGranoro, ricchissime di fibre e ottenute da grano 100% italiano, decorticato a pietra e macinato intero con il suo germe. Un piatto molto nutriente e completo, che per me è perfetto per una cena in terrazza d’estate con gli amici. Provatelo.

Ingredienti

320 gr di orecchiette integrali Granoro

200 gr di crescenza

Cipolla disidratata

Basilico

Pepe nero

Olio evo

Procedimento

Per prima cosa fate arrostire in padella un grosso peperone tagliato a listarelle con due cucchiai d’acqua e due di olio extravergine d’oliva, aggiungendo un po’ di cipolla disidratata e qualche foglia di basilico.

Una volta cotto mettete da parte qualche listarella e frullate il resto fino ad ottenere una crema. Condite le vostre orecchiette, scolate al dente, con la crema e i pezzetti di peperone tenuti da parte, aggiungete alla fine sul piatto la crescenza e finite con una spolverata di pepe.

Spaghetti con crema di caprino e cime di rapa

Spaghetti con crema di caprino e cime di rapa

Un primo velocissimo e molto gustoso, protagoniste le cime di rapa. Una verdura antiossidante e depurativa, ricchissima di sali minerali, fonte di ferro e fosforo, e ricca di folati. Insieme al caprino è spettacolare!

Ingredienti

320 g di spaghetti

Un mazzetto di cime di rapa

60 g di caprino fresco

Olio evo

Sesamo a piacere

Procedimento

Cuocete gli spaghetti al dente, scolateli, quindi raffreddateli e metteteli da parte dopo averli conditi con un filo d’olio evo. Nel frattempo sbollentate le cime di rapa per qualche minuto. Raffreddatele in acqua e ghiaccio, scolatele, frullatele insieme al caprino e all’olio fino ad ottenere una crema morbida e vellutata (nel caso aggiungete anche un po’ d’acqua). Condite gli spaghetti e servire.

Farfalle al salmone

farfalle al salmone

Amici, quanto amo il salmone! Ricchissimo di Omega 3, buona fonte di proteine, vitamine (vitamina B6, vitamina B12, tiamina, niacina) e sali minerali (fosforo, selenio). Oggi lo usiamo come condimento della pasta, insieme ai datterini, sia rossi che gialli e alle olive per dare carattere al piatto.

Ingredienti

320 g di farfalle

300 g di salmone fresco

150 g di passata di datterino giallo

20 datterini Rossi

Una manciata di olive verdi

1 spicchio di aglio

Olio evo

Timo/prezzemolo a piacere

Procedimento

Cuocete la pasta e raffreddatela. Nel frattempo, tritare le olive e datterini rossi a metà. Metteteli in padella con la passata di datterino giallo e l’aglio. Dopo circa 10 minuti aggiungete il salmone fresco tagliato a pezzetti e cuocete fino a che inizierà a disfarsi. Condire la pasta e aggiungete gli aromi.

Spaghetti con ragĂą di pesce

Spaghetti con ragĂą di pesce
in collaborazione con Così Com’è

Amici, oggi voglio proporvi un primo di pesce, uno spaghetto integrale al ragĂą di mare. Come ingredienti ho scelto i gamberetti, il mio amato merluzzo e la coda di rospo, un pesce magro e poco calorico, ricco di vitamine, in particolare del gruppo B, e di sali minerali. E non potevano mancare i datterini gialli, stavolta ho scelto quelli in acqua di mare, per un mix di sapiditĂ  e dolcezza che si sposa benissimo con il pesce. Tocco finale, menta fresca e scorza di limone per dare freschezza al piatto. Buon appetito!

Spaghetti con ragĂą di pesce

Ingredienti

320 g di spaghetti integrali

1 vasetto di Datterino Giallo in Acqua di mare Così Com’è

200 g di gamberetti puliti

200 g di filetti di merluzzo

200 g di filetto di coda di rospo

1 spicchio di aglio

Menta fresca

Limone bio

Olio evo

Pepe nero

Procedimento

Spaghetti con ragĂą di pesce

Cuocete gli spaghetti. Spadellate velocemente i datterini con un po’ della loro acqua di mare, aglio, pepe e olio. Tritate tutto il pesce a coltello e aggiungetelo al sugo. Fate sobbollire dolcemente per 10 minuti. Condite la pasta con il vostro ragù di pesce e aggiungete la menta e una grattugiata di scorza di limone.

Spaghetti con ragĂą di pesce

Tagliatelle integrali con pesto di pistacchi

Tagliatelle integrali con pesto di pistacchi
in collaborazione con Zymil

Dopo le bruschette con cime di rapa e carote, oggi arriva un primo per tutti gli amici che cercano ricette senza lattosio. Pasta integrale con un pesto leggero e molto saporito a base di pistacchi, pecorino e latte, un alimento completo che possiamo consumare tutti i giorni (da 1 a 3 porzioni al giorno), non limitandoci solo alla colazione ma anche nelle nostre ricette salate! Provatelo perché vi assicuro è una bomba!

Tagliatelle integrali con pesto di pistacchi

Ingredienti

320 g tagliatelle integrali

200 g pistacchi sgusciati

Olio

200 ml Latte Zymil Alto Pastorizzato Bio Buono Digeribile

50 g pecorino grattugiato

Procedimento

Tagliatelle integrali con pesto di pistacchi
Cuocete la pasta in acqua bollente e poco salata. Nel frattempo, frullate i pistacchi sgusciati con olio, il latte e il pecorino grattugiato.

Tagliatelle integrali con pesto di pistacchi

Una volta pronto, scolate la pasta al dente, raffreddatela sotto acqua corrente (servirà ad abbassare l’indice glicemico) e conditela con il pesto ottenuto. Servite con un filo d’olio extravergine d’oliva a crudo.

Pasta saporita

Un’idea per una pasta veloce, semplice e gustosa. Eccola! Una primo saporito, nutriente, con tanti ingredienti amici della nostra salute!

Ingredienti - per 4 persone

320 g di pasta integrale

100 g di pomodori datterini rossi

Pizzico di polvere di capperi

2 acciughe

1 cucchiaino di cipolla essiccata

Olio evo

Procedimento

In una padella fate scaldare l’olio extravergine, aggiungete le acciughe, la cipolla essiccata e i vostri datterini rossi (o gialli se preferite un gusto piĂą dolce). Condite la pasta integrale, che avrete scolato al dente, e servite con una spolverata di polvere di capperi.
 

Facciamo merenda!

Tramezzino integrale con salmone affumicato
in collaborazione con Zymil

Amici, in tanti mi chiedete sempre idee per la vostra merenda. Ecco allora tre suggerimenti semplici, buonissimi e sani per spezzare il pomeriggio con un break di gusto e salute. Si parte con dei tramezzini, ovviamente integrali, con yogurt senza lattosio e salmone, poi dei pancake salati con pesto di rucola e per finire in dolcezza dei cestini di frolla di mais con yogurt e mirtilli.

Io ve li propongo per la merenda, ma sono perfetti anche per un aperitivo!

Tramezzino integrale con salmone affumicato

Ingredienti

Pane per tramezzini integrale

125 g di yogurt Zymil alla greca bianco

200 g di salmone affumicato

20 g di erba cipollina fresca

Procedimento

Tritate finemente l’erba cipollina, unitela allo yogurt greco e mescolatela fino ad ottenere una crema. Tagliate il pane in triangoli, spalmate su un lato la crema allo yogurt e aggiungete una fettina di salmone affumicato, chiudete il tramezzino con un’altra fetta di pane e servite.

Tramezzino integrale con salmone affumicato

Pancake salati con pesto di rucola, mandorle e pecorino

Ingredienti

80 g di farina d’avena

200 ml di Latte Zymil UHT Buono Digeribile

50 g di rucola pulita

50 g di mandorle

50 g di pecorino romano

olio extravergine d’oliva

Procedimento

Mettete a riscaldare un padellino dal fondo pesante leggermente oliato. Preparate, nel frattempo, la pastella: in una ciotola riunite il latte e la farina di avena. Mescolate bene con una frusta.

Aiutandovi con un mestolino rovesciate l’impasto semiliquido nel pentolino e lasciatelo cuocere per un paio di minuti, quindi voltate il pancake e proseguite la cottura per altri 2 minuti. Continuate così fino a esaurimento della pastella.

Sistemateli in un piatto uno sopra l’altro, mano a mano che li preparate, coperti da un canovaccio.

Lavate la rucola, asciugatela bene, privatela dei gambi e spezzettatela, dovrete ottenerne 50 g in tutto. Grattugiate il pecorino. Mettete rucola, pecorino e mandorle nel mixer e iniziate a frullare, a bassa velocità e a scatti, aggiungendo a filo olio e acqua, frullate poi più velocemente per qualche minuto. Spegnete e assaggiate: verificate se il composto è giusto di sale, altrimenti aggiungetene un pizzico; la consistenza deve essere cremosa ma non troppo omogenea (è piacevole che si senta ancora leggermente la consistenza delle mandorle).

Servite i pancake uno sopra l’altro alternati dal pesto di rucola.

Pancake salati con pesto di rucola, mandorle e pecorino

Cestino di frolla con yogurt e mirtilli

Ingredienti

500 g di Yogurt Zymil alla greca mirtillo

200 g di mirtilli freschi

150 g di farina di grano duro integrale rimacinata

100 g di mais fioretto

20 g di amido di mais

80 g di zucchero a velo

60 g di acqua fredda

60 g di olio di girasole bio

1 cucchiaino di lievito per dolci

Scorza di limone non trattato

Procedimento

Mescolate insieme le tre farine con lo zucchero a velo e il lievito. Aggiungete acqua e olio, scorza di limone e mescolate insieme fino ad ottenere un impasto liscio che farete riposare per circa un’ora in frigorifero. Stendete la frolla in stampi o pirottini, quindi cuocete in forno a 180° per 40 minuti (modalitĂ  forno statico).

A cottura ultimata lasciare raffreddare e farcite con lo yogurt e i mirtilli freschi.

Cestino di frolla con yogurt e mirtilli

Pasta al cavolfiore

Pasta al cavolfiore

Vivienne la adora, come del resto il suo papĂ ! Quando ho pubblicato la foto sui social, siete impazziti. Ecco allora la ricetta della mia pasta (naturalmente integrale) al cavolfiore!

Ingredienti

1 cavolfiore

1 broccolo

320 g di pasta integrale

100 g di ricotta fresca

50 g di pecorino

50 g di cipolla disidratata

Olio evo

Sale

Pepe

Procedimento

Lessate al vapore cavolfiore e broccolo, ridotti in cimette.

Cuocete la pasta e scolatela al dente.

Spadellate con olio ed un cucchiaio di acqua, 2/3 delle cimette lessate con la cipolla essiccata. Aggiustate di sale e pepe.

Frullate con la ricotta i cavolfiori e broccoli messi da parte (1/3), quindi condite la pasta con questa crema ottenuta, i broccoli e i cavolfiori ripassati e, in ultimo, una spolverata di pecorino.

Pasta integrale: perché sceglierla

Pasta integrale: perché sceglierla

Oggi trattiamo un argomento che mi sta particolarmente a cuore, perché amo tutto ciò che è integrale e se non si vuole rinunciare al piacere di un buon piatto di pasta, quella integrale è la scelta giusta per coniugare gusto e salute! Ma perché preferire la pasta integrale a quella comune?

Sotto il video, la ricetta per un buonissimo spaghetto integrale al pomodoro!

Ingredienti - per 4 persone

320 g di pasta integrale

400 ml di passata di pomodoro

150 g di pomodori secchi

qualche cappero sottosale

olio evo

basilico

Procedimento

Fate sobbollire la passata con olio, capperi e pomodori secchi, opportunamente risciacquati in acqua tiepida per circa mezzora. 

Frullate il tutto dopo circa 20 minuti di bollore a fiamma dolce. Lessate la pasta al dente, quindi scolatela e raffreddatela sotto l’acqua fredda (serve ad abbassare l’indice glicemico). Conditela con la passata, spadellate un paio di minuti, aggiungete il basilico fresco e servite con un filo di olio evo a crudo.

Tagliatelle con i funghi

Tagliatelle con i funghi

Un grande classico della cucina autunnale, le tagliatelle con i funghi, ma alla mia maniera! In molti mi chiedete se i funghi fanno bene e la risposta è assolutamente sì! Sono amici del sistema immunitario (in particolare freschi nel periodo del cambio di stagione tra estate e autunno), ipocalorici ma ricchi di importanti nutrienti. Pensate che 100 g di porcini hanno meno di 30 Kcal, non hanno grassi ma contengono minerali come rame, ferro, selenio, potassio, vitamine del gruppo B, lisina, triptofano, antiossidanti e 2-3 g di fibre. Quando invece provocano le tanto temute intossicazioni, si tratta di funghi non adatti all’alimentazione o contengono parassiti oppure vengono consumati guasti per mal conservazione.

Prima di iniziare un piccolo consiglio molto utile. In molti mi chiedete perchĂ© anche per piatti “caldi”, scolo la pasta integrale, la raffreddo e poi la faccio saltare nel condimento per riscaldarla. Serve ad abbassare l’indice glicemico.

Ingredienti

400 g di tagliatelle integrali

400 g di ricotta fresca

80 g di funghi secchi

250 g di funghi surgelati

Olio extravergine d’oliva

Mazzetto di prezzemolo

Sale

Pepe

Procedimento

Mettete in ammollo i funghi secchi in acqua calda. Attendete almeno una mezz’ora. Nel frattempo cuocete la pasta, quindi scolatela bene e lasciatela raffreddare sotto l’acqua fredda. Saltate in padella i funghi secchi ammorbiditi insieme ai funghi surgelati aggiungendo olio, sale e pepe, il prezzemolo aggiungetelo soltanto all’ultimo momento. Frullate la ricotta con un paio di cucchiai di funghi, quindi saltate la pasta con funghi in padella per qualche minuto e aggiungete la crema di ricotta all’ultimo momento (tenetela in caldo a bagnomaria), prima di servire.

Tagliatelle ai funghi

Per approfondire:

Che cosa sono i funghi?

“I funghi possono far male alla salute”, vero o falso?