Orzo ai piselli e pomodori

Orzo piselli e pomodori

Ingredienti

300 g orzo

250 g di pisellini

70 g pomodori secchi

50 g di formaggio fresco di capra

4 cucchiai olio evo

Sale

Pepe

Procedimento

Un piatto perfetto per questa stagione che porta in tavola il mio mix preferito: cereali e legumi, per un apporto bilanciato di carboidrati, fibre e proteine vegetali.

Lessate l’orzo in acqua poco salata (dovrĂ  essere il doppio di volume rispetto all’orzo e ai pisellini), 5 minuti prima che l’orzo sia pronto mettete i pisellini e portate a termine la cottura di entrambi. Aggiungete pomodori secchi reidratati e risciacquati, spegnete la fiamma e mantecate con il formaggio fresco. Salate e pepate.

Per approfondire:

Aumenta la sopravvivenza dopo un infarto per chi consuma piĂą cereali

Legumi, cereali, frutta: così scende il rischio dei diverticoli

Il controllo non farmacologico della colesterolemia: carboidrati e fibre

Fibra alimentare, fibra salutare

Condividi sui social

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email

8 commenti su “Orzo ai piselli e pomodori”

  1. Ciao Marco! Ho appena finito di guardare un documentario sull’alimentazione, “What the health”, hanno mostrato studi su studi riguardo a quanto male fa mangiare prodotti di origine animale, anche pesce e latticini di ogni tipo. Sono molto confusa, per la carne capisco e giĂ  sapevo, ma vedo che tu usi il caprino, le acciughe, il salmone…puoi chiarirmi qualcosa? Grazie!

    Rispondi
    • Spesso per creare notizia si parla troppo, a caso…. Ad oggi non risulta dannoso introdurre proteine animali, nella giusta quantitĂ . Se siamo soggetti sani, non ci sono studi che dimostrano possa fare male, in pazienti oncologici si consiglia spesso una sospensione delle proteine animali, ma sarĂ  solo l’oncologo ad avere l’ultima parola. Pesce e latticini “inquinano” molto meno che carne e derivati.

      Rispondi
  2. Marco, ciao! cosa intendi per pomodori secchi reidratati e risciacquati? qual è la tecnica? ho giĂ  inteso che quelli sott’olio non vanno bene… ciao e grazie, Marco
    ps: continua l’operazione quasi quotidiana dell’estrattore (ci scrivi qualche abbinamento x i succhi?) (grazie)

    Rispondi
  3. Marco vedo che in questa ricetta non scrivi di sciacquare l’orzo sotto l’acqua corrente per togliere amido in eccesso, risulterĂ  quindi simile ad un risotto? Il carico glicemico di questa ricetta sarĂ  quindi piĂą alto? Grazie mille!

    Rispondi
    • Si, il carico glicemico sarĂ  piĂą alto. Il risultato sarĂ  un simil risotto: puoi comunque optare (funziona!) di risciacquare l’orzo raffreddandolo (riduzione carico glicemico) e risaltandolo in padella frullandone una parte. SarĂ  cremoso con minor IG.

      Rispondi
  4. Ciao Marco. Ho visto che nelle tue ricette usi spesso i pomodori secchi ma non so a quale tipo ti riferisci. Nella mia regione, sono Sarda, il pomodoro viene messo a seccare al sole ricoperto di sale. Immagino perciò che tu non ti riferisca a questa preparazione. Sai consigliarmi dove trovare i pomodori secchi a cui ti riferisci? Grazie. Bruna

    Rispondi

Lascia un commento

Altri articoli interessanti

WELCOME!

Cucinare è un vero e proprio atto d’amore: per noi stessi e per coloro a cui vogliamo bene!

Cerca sul sito