Canederli del cavolo

Canederli

Se pensate che i canederli siano un piatto lontano dalla mia idea di cucina, vi sbagliate! Spesso i grandi piatti della tradizione, quelli che a volte si considerano troppo pesanti o “grassi”, con qualche piccolo accorgimento possono rientrare in un’alimentazione sana. Ecco come li faccio io!

Ingredienti

  • 500 g di pane integrale
  • di segale raffermo
  • 200 g di Montasio
  • 500 ml di latte scremato senza lattosio
  • 200 g di cavolo nero (oppure cavolo kale)
  • 1 cavolfiore
  • 1 cipolla
  • 100 g di pecorino
  • olio evo
  • sale e pepe

Procedimento

Tagliate il pane a cubetti (compresa la crosta) e mettetelo in una ciotola capiente. Tagliate allo stesso modo il Montasio e aggiungetelo al pane. Cuocete a vapore il cavolo nero, saltandolo poi in una padella antiaderente con la cipolla e l’olio evo. Tritatelo infine a coltello e quindi unitelo alla ciotola con pane e Montasio.

Unite un bicchiere di latte, aggiustate di sale e pepe, ottenendo così un composto abbastanza compatto. Formate i canederli e fateli “asciugare” su un tagliere o sulla carta forno.

Preparate la vellutata di cavolfiore, tagliandolo prima in cimette e cuocendolo a vapore o in pochissima acqua, quindi frullatelo e condite con olio evo, sale e pepe. Allungate la vellutata con il latte rimasto per renderla ancora più bianca e liscia.

A questo punto mettete a bollire i canederli in acqua salata per pochi minuti, scolateli e impiattateli subito con la vellutata di cavolfiore come base.

Come tocco finale, spolverate con del pecorino grattugiato e aggiungete un filo di olio evo. Se preferite che i canederli abbiano un aspetto croccante, potete ripassarli in forno.

Condividi sui social

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Lascia un commento

Altri articoli interessanti

Cerca sul sito