Fai la spesa con Marco: combatti il colesterolo

Spesa Colesterolo

Amici, questo mese la nostra spesa è dedicata al colesterolo e a quegli ingredienti che permettono di ridurre quello cattivo nel sangue. Quando facciamo la spesa introduciamo sempre fibra solubile, attraverso pera, legumi, avena, orzo, perchĂ© si trasforma in un gel durante la digestione e riduce l’assorbimento del colesterolo cattivo. E poi non dimenticatevi i grassi buoni (avocado, frutta secca, olio extravergine d’oliva). Scopriamo allora quali sono gli ingredienti che ho scelto e nelle prossime tre settimane tenetevi pronti per tre nuove fantastiche ricette per combattere il colesterolo!

Polpette di orzo e cannellini

Ingredienti

400g di orzo lessato

400g di fagioli cannellini lessati

1/2 cipolla

Pepe

Olio evo

Procedimento

Vi ho parlato molte volte di quella che per me è la coppia della salute: cereali e legumi! Un mix completo, con un apporto ottimale di carboidrati (che dovrebbero costituire il 55%-60% dell’introito energetico giornaliero), fibre (se ne raccomandano 25/30 gr al giorno) e proteine vegetali (0,83 gr per chilo di peso corporeo per adulti e anziani), senza dimenticare le vitamine (vitamina B1, B2, B3, B6, acido folico, Biotina) e composti bioattivi importanti (fitosteroli). Oggi ve lo ripropongo in versione polpette!

Frullate l’orzo e i fagioli cannellini (già lessati), con la cipolla. Pepate a piacere e formate delle polpette. Ripassatele in padella antiaderente semplicemente nebulizzandole con olio evo. Fatene tante perché non bastano mai!

Per approfondire:

PiĂą avena a tavola per abbassare il colesterolo?

L’orzo integrale è un importante alleato nella prevenzione della sindrome metabolica

Che cos’è la fibra di avena?

Fibra alimentare, fibra salutare

Polpette di borlotti, tonno e semi di chia

Polpette di borlotti e tonno e semi di chia

Ingredienti

400 g di fagioli borlotti lessati

250 g di tonno al naturale

2 cucchiai di pane grattugiato

6 cucchiai di olio evo

1 cucchiaino di paprika affumicata

50 g di semi di chia

Procedimento

Oggi prepariamo delle polpette molto buone, ricche di proteine (sia vegetali che animali) e con le proprietà dei semi di chia (ferro, magnesio, calcio, proteine, fibre e grassi buoni mono e polinsaturi). D’estate poi sono perfette, perché non serve accendere il forno.

Farle è semplicissimo. Frullate insieme tutti gli ingredienti fino ad ottenere un impasto omogeneo. Riponetelo in frigorifero e lasciate riposare (e raffreddare) per circa 2 ore. Con un servigelato, trascorso il tempo, formate delle palline che andrete a ripassare nei semi di chia.

Io le adoro accompagnate da una semplice salsa al pomodoro che preparate frullando un pomodoro maturo con 4 pomodori secchi sottolio!

Per approfondire:

“Intestino irritabile, semi di chia rimedio per ridurre i sintomi”, vero o falso?

Che cosa sono i semi di chia?