Hummus di ceci e barbabietole

Ingredienti

500 g di ceci lessati

200 g di barbabietole

2 cucchiai di salsa tahin

½ spicchio di aglio

1 pizzico di cumino in polvere

1 pizzico di paprika dolce

4 cucchiai di olio EVO

1 limone (succo)

Procedimento

La base è quella dell’hummus classico, che adoro. La preparazione è velocissima: io lo faccio frullando insieme tutti gli ingredienti, omettendo l’aglio qualora risultasse indigesto (optate, in tal caso, alla cipolla rossa!). Se però volete variare un po’, potete aggiungere altri ingredienti che daranno sapore e colore al vostro hummus. A me piace tantissimo con la barbabietola, il risultato è spettacolare! Basta aggiungere la barbabietola e frullare il tutto (vi consiglio di acquistarla già lessata sottovuoto, la trovate in tutti i supermercati!).

Qualche raccomandazione: l’hummus non va servito troppo freddo (traduco: freddo di frigo), perché diventa troppo solido anche per essere spalmato; vi consiglio di gustarlo sul pane di segale tostato, oppure sulle gallette di riso integrale o pane carasau. È ottimo come colazione salata (in questo caso però decisamente senza aglio!).

Per approfondire:

Dieta del ferro (senza carne): un aiuto per prevenire l’anemia

Cereali integrali e legumi: ecco il piatto completo per la salute

Un piatto di lenticchie è meglio di una bistecca?

Antocianine: ecco le prove della loro efficacia per il cuore

Condividi sui social

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email

22 commenti su “Hummus di ceci e barbabietole”

  1. Gent. Marco Bianchi, sono Luisa di Cremona e volevo chiederle un consiglio. Premettendo che cerco di alimentarmi in modo sano prendendo spunto dai suoi libri e confessando che ho abbandonato le carni rosse e gli insaccati ma ogni tanto mangio pollo e pesce che adoro volevo un consiglio da lei. Tre volte alla settimana devo cenare fuori casa perché ho l’hobby del canto e del ballo e le prove le ho sempre dopo le nove ma non so cosa mangiare. Non posso tornare a casa e non voglio andare al ristorante. Non avrebbe qualche consiglio pratico da darmi per preparare qualcosa di sano e pratico da mangiare prima di andare alle prove?
    Grazie per l’attenzione e complimenti ancora per il blog ma soprattutto per il lavoro di educazione alimentare e di prevenzione che svolge.

    Rispondi
  2. Stupendo Marco poterti seguire sul tuo Blog e darci così nuovo sapere sui cibi sani e ricette nuove e gustose
    Continua così e saremo sempre più numerosi a seguirti

    Rispondi
  3. Ciao Marco, nel caso non avessi a disposizione la salsa tahin in casa, può essere sostituita con altro ingrediente/omessa? Nel caso volessi provare a farla io (avendo semi di sesamo nella dispensa) puoi indicarmi come si prepara? Grazie come sempre per la tua disponibilità e professionalità! Un abbraccio. Elena

    Rispondi
  4. Ciao Marco, ho un dubbio enorme. Hanno messo in vendita da poco dei simil-chicchi di riso ma fatti solo di ceci piselli e lenticchie (non nomino la famosa marca). Vanno considerati, in una dieta, come carboidrati o come legumi veri e propri?

    Rispondi
    • Ho capito a cosa ti riferisci! Io li ho provati risottandoli con brodo e salsa di pomodoro! Devono esser considerati come proteina in quanto legumi; per completare l’apporto amminoacidico consiglio di abbinare un carboidrato complesso (riso integrale, pasta, orzo, grano saraceno, couscous…).

      Rispondi

Lascia un commento

Altri articoli interessanti

WELCOME!

Cucinare è un vero e proprio atto d’amore: per noi stessi e per coloro a cui vogliamo bene!

Cerca sul sito