Ciocco frutta cake

Ciocco frutta cake

Ingredienti

320 g farina di tipo 1

460 ml latte

2 cucchiaini di aceto di mele

160 ml olio mais o girasole

310 g purea di frutta (mela e pera)

2 cucchiaini estratto vaniglia

90 g di zucchero mascobado

90 g cacao amaro in polvere

Pizzico sale

Bustina lievito

Procedimento

In un robot da cucina miscelate alla massima velocità il latte con l’ aceto e dopo 2 minuti aggiungete olio, vaniglia e purea di frutta. Sempre alla massima velocità aggiungete farina, zucchero, cacao, lievito, sale. Cuocete 30 minuti a 180 gradi (io uso uno stampo di stampo 23cm).

Ciocco frutta cake

Condividi sui social

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email

112 commenti su “Ciocco frutta cake”

  1. Ciao Marco, mi spiegheresti perché l’utilizzo dell’aceto di mele, nella ricetta della ciocco frutta cake? Con quale funzione in questa ricetta? Grazie. Buona giornata.

    Rispondi
  2. Sei davvero in gamba e una persona preparata e professionale. Ti ammironia molto e spero di essere responsabile e competente come te ( perdona se ti ho dato del “tu” ) :)… continua così Marco ; )

    Rispondi
  3. Deve essere buonissima anche a colazione…. Però ho un dubbio, per purea di frutta cosa s’intende? La frutta può essere cruda o deve essere cotta? Grazie

    Rispondi
  4. Ciao Marco
    innanzitutto tanti auguri poi volevo chiederti se al posto del cacao amaro posso utilizzare la polvere di carruba in quanto la mia bambina non può mangiare la cioccolata.
    Grazie e ancora ciao

    Rispondi
  5. Appena sfornata! Spero che questa torta plachi un po’ la voglia di ‘schifezze’ che mi sta assalendo in queste ultime settimane di gravidanza! Sono stata bravissima fino adesso, in questi giorni sto davvero facendo fatica 🙂

    Rispondi
  6. Ciao Marco tanti auguri!!! Poi come regalo tre domande……la prima posso usare farina integrale……la seconda posso usare il succo di mela al posto dell zucchero…e terza posso usare latte di riso. Grazieeeee!!!

    Rispondi
  7. Quando ho iniziato a leggere la ricetta pensavo volessi preparare una cagliata: latte+aceto!! Ma mi fido e sono curiosissima, domani la provo!! Grazie per queste ricette dolci, le aspetto sempre con trepidazione!!! AUGURONI!!

    Rispondi
  8. Ciao Marco tanti auguri di buon compleanno,
    ti seguo e ti stimo e sei stato per me fonte di ispirazione e voglia di divulgazione della cucina sana, tanto che ho aperto una gastronomia – bistrot a Milano dove ogni giorno cucino con passione piatti sani e sfiziosi, spero di vederti nel mio locale qualche giorno: Cuore Verde.

    Rispondi
  9. Ciao Marco, anzitutto tantissimi auguroni di buon compleanno a te a a Vivienne!
    Ho fatto proprio oggi la tua torta al cioccolato e a questo proposito volevo chiederti, è normale che la parte centrale rimanga molto più “molle” ? L’ho tenuta in forno qualche minuto in più, ma quando l’ho sfornata è un po’ collassata.
    Consigli?
    Ti ringrazio in anticipo.

    Rispondi
  10. Mi potresti spiegare la funzione dell’aceto di mele aggiunto al latte ? Con la ricetta ho preparato dei muffin che sono venuti buonissimi pero’ non avevo l’aceto di mele e quindi li ho fatti senza, cosa sarebbe cambiato se lo avessi utilizzato?
    Grazie per le tue preziosissime ricette!

    Rispondi
  11. Ciao Marco, ho fatto parecchi tuoi dolci, sempre buoni, l’unica cosa diversa dalle tue ricette è la diminuzione dell’olio, non mi piace troppo sentirne il sapore e i dolci risultano ugualmente buoni! Se posso chiedere un chiarimento: la purea di frutta è fatta frullando frutta fresca o cotta leggermente? Grazie, continua così!

    Rispondi
  12. Grazie Marco per tutti i consigli che ogni volta ci dai,ne tengo conto con molto interesse e soprattutto a proporre ricette con ingredienti molto salutari. Ho imparato molte cose. Adesso preparo il”CIOCCO FRUTTA CAKE. Grazie ancora!!!!!!

    Rispondi
  13. Buongiorno Marco,
    anzitutto tantissimi auguroni di buon compleanno (anche se in ritardo) a te e alla tua piccola!
    Ho fatto la tua cioco frutta cake e volevo sapere se è normale che rimanga un po’ “molle” al centro. Cioè, ha fatto la crosticina sopra e sotto, ma al centro è rimasta piuttosto cremosa, anche se l’ho tenuta in forno qualche minuto in più. Qualche consiglio?
    Grazie!

    Rispondi
    • Forse doveva cuocere un pochino di più. Hai scelto modalità statica? Comunque deve risultare umida e bagnata ricordando molto una torta paesana preparata con pane e latte. Attenzione anche al lievito. Non deve avere grumi e non deve esser scaduto.

      Rispondi
  14. Ciao marco, mi piacerebbe provare la tua ricetta, ma non saprei come fare la purea di mele e pere Mi puoi dare un consiglio. Grazie e tanti auguri alla tua bimba!

    Rispondi
  15. Provata…molto buona! Dentro rimane morbida…effetto cioccolatino!
    Io ho usato il latte di riso e prima di infornare ho messo dei lamponi sulla superficie dell’impasto.
    La cosa sorprendente è che al primo morso sembra poco zuccherata…invece poi risulta perfettamente equilibrata!
    Il mio fidanzato ci mette sopra un velo di marmellata di arance amare (senza zuccheri aggiunti)

    Rispondi
  16. Ciao Marco al posto della farina 1 si può usare farina integrale?volessi anche togliere glutine quale farina consiglieresti?Grazie mille sei il top

    Rispondi
  17. innanzitutto Auguri anche se in ritardo, volevo chiederti quale farina mi consigli di usare per la versione glutenfree riso o grano saraceno? e la quantità rimane invariata? grazie per i preziosi consigli

    Rispondi
  18. Ciao Marco, non vedo l’ora di provare questa ricetta però purtroppo al momento sono sprovvista di robot con le lame abbastanza capiente…dici che può funzionare lo stesso impastarla con una frusta K o con un frullatore a bicchiere?
    Grazie 🙂

    Rispondi
  19. Ciao, scusate….ma la torta va tenuta in frigo? L’ho fatta domenica mattina (un successone) ma mercoledì mattina -il pezzetto avanzato-cominciava ad avere uno strano odore, acido, e l’ho buttata (era nel porta torte sul bancone della cucina) grazie.

    Rispondi
  20. Ciao Marco, prima di tutto auguri…una mia amica mi ha fatto conoscere il tuo libro “io mi voglio bene” e ormai per me è diventato un manuale (l’ho già regalato anche a mia mamma….) semplice, chiaro, quello che cercavo…. ora però vorrei che per il giorno del tuo compleanno regalassi a noi un libro di ricette divise per categoria 🙂
    cmq anche io avevi dei dubbi per la purea.. ma leggendo i commenti ho capito di cosa si tratta 🙂 ma ne ho approfittato per scriverti lo stesso e farti gli auguri!
    Un abbraccio!
    ps. sto provando a proporre semi oleosi, legumi e cereali integrali a mio marito….ma che faticaaaaaaaaaa!!!!!

    Rispondi
  21. Ciao Marco, io ho usato la purea di frutta quella già pronta che si trova nelle scatoline di alluminio e per l’aceto, non avendo in casa quello di mele ho usato quello di vino bianco… però sinceramente il sapore della torta è piacevole, ma la consistenza non so, è simile a quella della tua foto, ma in bocca a me risulta molto simile al castagnaccio, un po’ gommosa, mentre la tua sembra più simile alla torta tenerina (che è squisita). Ho sbagliato qualcosa? Grazie

    Rispondi
    • Forse doveva cuocere un pochino di più. Hai scelto modalità statica? Comunque deve risultare umida e bagnata ricordando molto una torta paesana preparata con pane e latte. Attenzione anche al lievito. Non deve avere grumi e non deve esser scaduto.

      Rispondi
  22. Ciao Marco, ho provato la tua ricetta… Una bontà! L’unica differenza è stata sulla cottura: ci ha impiegato 20 min in più.
    Ho usato una teglia diametro 23cm e forno ventilato. Potrebbe essere il tipo di forno (ventilato/statico) che cambia il tempo di cottura?
    In genere col ventilato impiego meno tempo.
    A 30 min era ancora mollissima.

    Rispondi
  23. Ciao Marco, sono molto incuriosita da questa torta, vorrei farla ma non riesco a trovare lo zucchero indicato nei supermercati vicini a casa. Posso usare lo zucchero di canna? Sono anche sprovvista di robot da cucina, posso farne a meno o posso usare o no? Grazie e complimenti per il tuo lavoro.

    Rispondi
  24. Ciao Marco. Va bene se uso farina tipo 2 ? Cambia qualcosa? Sarebbe interessante conoscere la differenza tra le due farine.Grazie.Serena

    Rispondi
  25. Ciao Marco!!! Ho fatto la tua torta seguendo alla lettera la ricetta e mi è uscita molto umida e non ben cresciuta, successivamente ho provato a rifarla grattugiando e strizzando la frutta fresca invece di ridurla in purea ed è uscita soffice, ricresciuta e ben cotta… Mi permetto di segnalare la mia modifica per chi ha avuto qualche problemino come il mio!!! Grazie mille per quello che fai sei un buon esempio ed un ottima fonte di ispirazione!!!

    Rispondi
  26. Ciao Marco, ho visto che suggerisci in alternativa al latte vaccino la bevanda di mandorle, ma si puo’ usare anche la bevanda di avena?
    E gradivo sapere se posso sostituire la farina tipo 1 con farina di avena. Grazie

    Rispondi
  27. Ciao Marco se volessi farla gluten Free x ragioni di salute…mi dai qualche consiglio sulle farine ? Magari riso e sorgo miglio Bruno integrale? Grazie

    Rispondi
  28. Salve Marco, ti seguo da tempo e le tue ricette mi incuriosiscono sempre 😀
    Ho provato questa torta per ben due volte ma i miei ragazzi mi dicono che è amara .
    Ho provato prima con il tuo zucchero e poi quello di canna , ma risulta sempre amara.
    Grazie Saluti

    Rispondi
    • Il mio consiglio è di cambiare torta, non tutti i dolci possono piacere. Sarà il cacao amaro e la quantità di zucchero. Per farla piacere dovresti aggiungerne molto di più, quindi direi di evitare di prepararla…

      Rispondi

Lascia un commento

Altri articoli interessanti

Cerca sul sito