Qual è la prima cosa da fare una volta arrivati in ufficio, prima di mettersi davanti al computer? Bevete un bel bicchiere d’acqua!

Bere acqua infatti rende più produttivi, la disidratazione invece rende più smemorati e distratti. Lo sostiene uno studio statunitense, pubblicato sul Journal of Cerebral Blood Flow & Metabolism che collega idratazione e capacità cognitive. In pratica una perdita di acqua corrispondente al 5% del peso corporeo può influire sull’attività neurale e avere come conseguenza una riduzione delle prestazioni cognitive, indebolendo la memoria a breve termine, l’attenzione e il tempo di reazione.

E se basta una leggere disidratazione per ridurre le capacità lavorative e la produttività, periodi di disidratazione prolungata possano influire su funzioni cognitive importanti come la capacità di pianificare il lavoro o di elaborare concetti complessi.