Ad ogni lavoro la sua attività fisica

Sono 15 milioni gli italiani che convivono con il mal di schiena e 6 milioni quelli che soffrono di stress dovuto al lavoro. Per non parlare di tutte quelle persone che soffrono di mal di testa, affaticamento visivo o altri disturbi causati in gran parte dalle cattive abitudini e dalle eccessive pressioni lavorative a cui siamo quotidianamente esposti. L’attività fisica rappresenta sicuramente una valida soluzione a favore del benessere psicofisico sul posto di lavoro.

Impiegati amministrativi ed esecutivi sono particolarmente esposti a dolori alla schiena, problemi di cervicale, affaticamento visivo e infiammazioni dei tendini dell’avambraccio a causa di un utilizzo scorretto di mouse e tastiera. Per questa categoria il nuoto potrebbe essere la soluzione: uno sport che aiuta a rilassare e rafforzare i muscoli, a sgranchire le articolazioni e migliorare la resistenza cardiovascolare. Senza contare che aiuta il riposo notturno, essenziale per consentire all’organismo il recupero dopo una giornata scandita dai ritmi incessanti.

Dirigenti, impiegati di banche d’investimento, consulenza e borsa: sottoposti a elevatissimi livelli di stress, forti impatti emotivi e ritmi decisamente frenetici. La mancanza di tempo e la pressione di dover prendere decisioni importanti, rendono il running la migliore attività fisica per questi profili. La corsa permette infatti di allenarsi all’aperto e di liberare la mente, incrementare la resistenza fisica e psichica alla fatica e la forza di volontà.

Lavoratori in proprio e piccoli impresari: guidano i propri dipendenti e cercano il modo per incrementare il business, mentre lottano ogni giorno contro le difficoltà quotidiane. Questi profili tendono a provare affaticamento a causa della mancanza di sonno, disturbi muscolari e problemi come l’emicrania. Il crossfit può essere il loro allenamento principale. Questa disciplina sportiva, così alla moda, comporta un aumento della forza muscolare e resistenza allo sforzo fisico, aiuta a controllare il corpo e rafforza lo spirito di squadra.

Professionisti sempre in viaggio: soffrono spesso di gonfiore alle gambe, problemi di circolazione e ritenzione di liquidi, dovuti proprio al lungo tempo trascorso seduti in aereo, treno, macchina. Attività come Yoga o Pilates sono perfette per rilassare la mente, migliorare l’ossigenazione del corpo e la stabilità emotiva. Specifici esercizi di forza possono essere molto utili per migliorare la circolazione, compromessa soprattutto dall’alta quota.

Creativi, pubblicitari e lavoratori nel settore del marketing e delle relazioni pubbliche, sempre in lotta contro il tempo per rispettare i tempi di consegna. Sono soggetti ad alti livelli di tensione, dolori muscolari e ansia. Negli ultimi tempi, boxe, kickboxing e Strong by Zumba stanno guadagnando fama, soprattutto tra i Millennial, perché promuovono il controllo degli impulsi, il rilascio di endorfine, incoraggiano la fiducia in se stessi e aiutano il lavoro congiunto tra corpo e mente.