in collaborazione con Miele

Cucinare è un gesto d’amore. Quando cuciniamo insieme alle persone che amiamo, tutto è più buono, più bello… Perché la cucina intreccia le nostre storie e fa riaffiorare bellissimi ricordi. Oggi preparo la focaccia, un piatto legato alla storia della mia famiglia, a mio nonno Eurico, grande appassionato di cucina, che insegnò a mia mamma come si prepara. Un piccolo rito che si tramanda di generazione in generazione. Un gesto d’amore che unisce il passato, il presente e il futuro della mia famiglia. E chissà forse anche della vostra…

Ingredienti

  • 500 g di farina di tipo2
  • 500 g di farina di semola di grano duro integrale
  • 2 bustine di lievito disidratato
  • 500 ml di acqua
  • Un pizzico di sale
  • Un cucchiaino di miele
  • 50 ml di acqua
  • 50 ml di olio evo
  • 200 g di olive

Miscelate le farine insieme al lievito, quindi versate l’acqua, il miele e mescolate in una capiente ciotola. Aggiungete il sale e mescolate nuovamente fino ad ottenere un impasto liscio, omogeneo e compatto.

Lasciate lievitare per circa 1 ora in ambiente umido e caldo (io ho utilizzato l’applicazione speciale Lievitazione impasto del mio forno, che abbina una percentuale di umidità ad una temperatura costante di 30°C). Impastate nuovamente e proseguite con la lievitazione per altre 2 ore, quindi impastate ancora e ultimate la lievitazione per circa 1 ora.

Disponete l’impasto in teglia, leggermente oliata, e sulla superficie versate una miscela di olio, acqua e le olive. Praticate delle lievi pressioni con i polpastrelli e quindi infornate utilizzando la modalità Calore superiore e inferiore per circa 20/25 minuti a 180 gradi con un’aggiunta di vapore dopo aver infornato.

Disponete l’impasto in teglia, leggermente oliata, e sulla superficie versate una miscela di olio, acqua e le olive. Praticare delle lievi pressioni con i polpastrelli e quindi infornate per circa 20/25 minuti a 180 gradi.