farina

Molto semplice: è quella che ha meno benefici per il nostro organismo, perché è la farina più raffinata. Durante la lavorazione, infatti, vengono eliminate tutte le parti più nutritive, come ad esempio il germe, che è ricco di vitamine, sali minerali e aminoacidi, e la crusca, caratterizzata dalle fibre. E alla fine rimane solo l’amido, cioè zucchero puro. La farina 00, quindi, non apporta nulla di benefico al nostro organismo, anzi aumenta semplicemente il livello glicemico del nostro sangue.

La farina 0 è un po’ meno raffinata e mantiene alcune piccole parti di crusca, quindi più fibre.

La farina 1 è ancora meno raffinata, perciò ha un maggior contenuto di crusca e di fibre.

La farina di tipo 2, conosciuta anche come farina semintegrale, è un ottimo compromesso tra le farine raffinate e quelle integrali.

Quella integrale è sul podio, al primo posto, in quanto mantiene tutte le caratteristiche nutrizionali, quali vitamine, sali minerali e fibre.