Tè matcha

I suoi benefici sull’apparato cardiovascolare sono noti (grazie all’alto contenuto di polifenoli, in particolare di catechine), mentre le proprietà antitumore sono tuttora oggetto di studio. Di sicuro il tè verde non dovrebbe mai mancare in dispensa (ovviamente stiamo parlando delle foglie, non di bevande zuccherate al gusto di tè verde).

Io amo soprattutto il matcha, una specialità di tè verde ottenuto con un metodo di lavorazione particolare. Le foglie vengono infatti macinate con una pietra per ottenere una polvere dalla grana molto sottile e dal colore verde chiaro acceso. Oltre al classico infuso si può preparare una gustosa bevanda anche con del latte caldo (matcha latte).

Il tè matcha è particolarmente indicato per i soggetti allergici. Contiene infatti una catechina chiamata epigallocatechina gallato. Questo antiossidante sarebbe in grado di ostacolare l’azione delle istamine e delle immunoglobuline E, molecole coinvolte nelle risposte immunitarie e nell’insorgenza dei sintomi tipici delle allergie, come hanno suggerito diversi studi pubblicati su varie riviste scientifiche internazionali.

Per approfondire:

Il tè verde, con o senza caffeina, contribuisce al controllo della glicemia

Consumo di tè verde e colesterolo ematico

Polifenoli del tè verde e protezione della pelle

Il tè verde fa bene alle arterie

Il tè verde aiuta il cuore

All’ora del tè il benessere si fa verde