Ingredienti

  • 300 ml di caffè amaro
  • 150 g di cioccolato fondente 72%
  • 5 albumi
  • 80 g di zucchero a velo integrale
  • 500 g di ricotta
  • 300 g di biscotti integrali
  • polvere di caffé

Procedimento

Una versione del tiramisù un po’ diversa dal solito, con ricotta magra (a base solo di siero) e biscotti integrali (mi raccomando sceglieteli bene, con un olio buono!). La ricetta (che trovate nel mio libro Io mi voglio bene) è molto semplice. Preparate il caffè e lasciatelo raffreddare. Riducete il cioccolato in scaglie. Montate gli albumi a neve fermissima, quindi incorporate lo zucchero a velo e la ricotta mescolando con un cucchiaio di legno dal basso verso l’alto. Bagnate i biscotti nel caffè amaro. Siete ora pronti per comporre il tiramisù: nel vostro contenitore create uno strato di biscotti, uno di polvere di caffè, uno di scaglie di cioccolato amaro e uno di crema di ricotta. Proseguite così fino a terminare gli ingredienti. Mettete in frigorifero a rassodare per almeno 5 ore prima di servire.

Ricordate: più il tempo passa, più il tiramisù diventa buono! Molti di voi preparano questo tiramisù senza gli albumi, montando quindi semplicemente la ricotta. Ho provato anche io e viene squisito! E voglio quindi proporvi anche questa variante, utilizzando però cioccolato fondente all’85%.

Variante senza albumi con cioccolato fondente 85%

Ingredienti

  • 300 ml di caffè amaro
  • 200 g di cioccolato fondente 85%
  • 500 g di ricotta
  • 70 g di zucchero a velo integrale
  • 300 g di biscotti integrali
  • polvere di caffé

Procedimento

Preparate il caffè e lasciatelo raffreddare. Riducete il cioccolato in scaglie. Montate la ricotta con lo zucchero a velo e, una volta ottenuto un composto omogeneo, incorporatevi il cioccolato a scaglie. Inzuppate velocemente i biscotti nel caffè. Componete il tiramisù creando un primo strato con i biscotti, uno di crema di ricotta e così via, fino a esaurire gli ingredienti. Spolverizzate la superficie con polvere di caffé e lasciate in frigorifero almeno 6 ore prima di servire.

Per approfondire:

Cioccolato nero: mezza tavoletta alla settimana contro il rischio di infarto

Il cioccolato fa bene al cuore?